in

Viaggio nel castello infestato di Chillingham. Il video

L’atmosfera spettrale del luogo è per veri appassionati

detox

Per i nostri viaggi nei luoghi più infestati eccoci al castello di Chillingham nel Northumberland, Regno Unito, uno dei luoghi più coinvolti in attività paranormali del Paese.

Nel 1298 vi stazionò re Edoardo I, in seguito è stato la dimora delle famiglie Grey e Bennet e in poi ancora negli anni ha avuto  vari proprietari; tantissimi di coloro che hanno avuto la fortuna di visitarlo riferiscono di essere stati a contatto con presenze inquietanti, urla e rumori strani.

detoxing

Il video

Per chi non può arrivare sul luogo è disponibile in rete un meraviglioso video di una ragazza che vi si è avventurata dopo il tramonto, per una maggiore atmosfera, filmando ciò che ha trovato, in compagnia di una guida che ha illustrato tutti gli ambienti e gli avvenimenti accorsi.

Tutte le storie, come per ogni castello infestato che si rispetti, sono condite di torture, prigionia e morti raccapriccianti.

In una delle stanze la ragazza commenta:

questa stanza in particolare, chiamata Edward Room, sembrava molto inquietante, poiché sentivamo uno strano freddo improvviso nella stanza in cui una volta soggiornò il re Enrico III.

Quando abbiamo iniziato a scendere dalla torre, la guida ci ha raccontato una storia di dove è stato trovato lo scheletro di un bambino piccolo nascosto dietro un muro. Mentre stavamo esaminando l’area in cui è stato trovato il corpo, un pipistrello ci ha visto e  si è allontanato rapidamente.

Gli avvistamenti

Tra i numerosi visitatori, alcuni riferiscono di essere stati spinti o tirati per i capelli oltre ad aver visto e sentito figure spettrali. Persino il personale sostiene di aver sentito diverse volte una voce che li invitava ad andarsene.

E come potrebbe essere altrimenti se solo nella sala delle torture, visibile ancora oggi con tantissimi strumenti usati e rimasti intatti, sono stati torturati e uccisi circa 7.500 scozzesi, fra cui uomini, donne e bambini di tutte le età circa 3 secoli fra durante uno dei tanti conflitti tra Inghilterra e Scozia.

Tra i fantasmi più famosi attribuiti al luogo c’è Lady Mary Berkeley e il famoso Ragazzo blu, chiamato così perché coloro che ne hanno avvertito la presenza raccontano di lampi e aloni blu.

Sembra comunque che le apparizioni di quest’ultimo  siano terminate dopo la scoperta delle ossa di un uomo e un ragazzo all’interno di un muro da 3 metri di spessore durante alcuni lavori di ristrutturazione.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Lo scorpione del deserto invade la città e manda 500 persone all’ospedale

Pagati per non alzarsi dal letto, il lavoro offerto dalla NASA