in

Transgender arrestata e picchiata perché indossa abiti femminili

La terribile esperienza e l’ingiustizia subita

detox

Si fa un gran parlare, mai come questi anni, di identità di genere, diritti e leggi per chi non si sente se stesso nei panni in cui è nato, avendo un altro orientamento sessuale. Ma se da un lato alcuni Paesi cercano e accettano l’integrazione, da un altro purtroppo il pensiero retrogrado e ignorante di alcuni mette letteralmente a repentaglio la vita di chi vede come “diverso” e non lo accetta.

Vietato vestirsi da donna

La BBC ha diffuso la notizia di un arresto a Bangkok con tanto di estradizione, di Nur Sajat Kamaruzzaman, un 36enne malese imprenditore di cosmetici molto seguito sui social. L’accusa? Oltraggio all’Islam, che era stata mossa già a gennaio, punibile fino a tre anni di carcere.

detoxing

Nello specifico sarebbe rea di aver messo nel 2018 un abito tradizionale indossato dalle donne malesi, chiamato baju kurung, durante una cerimonia religiosa privata. In quanto nata uomo, perché transgender, sarebbe per questo colpevole poiché secondo la legge islamica agli uomini non è concesso utilizzare abiti femminili.

Nur ha chiesto asilo come rifugiata in Australia, e ha raccontato, riporta sempre la BBC:

Ho dovuto scappare. Sono stata trattata duramente, sono stata colpita, spinta, ammanettata, tutto davanti ai miei genitori e alla mia famiglia. Mi sono vergognata e rattristata. Ho dato loro la mia collaborazione, ma mi hanno comunque colpita lo stesso.

Forse è perché mi vedono come una donna trans, quindi non gli importava se fossi trattenuta, picchiata, calpestata. Anche noi donne trans abbiamo dei sentimenti. Meritiamo di vivere le nostre vite come persone normali.

Uomo e donna

Conosciuta per aver preso parte a un concorso di bellezza transgender in Thailandia nel 2013, Nur aveva detto di essere nata con entrambi gli organi genitali, cosa più tollerata, per poi affermare nel 2017 di essere diventata definitivamente donna. Ma a destare tanto scalpore c’è anche l’aver indossato abiti da preghiera femminili mentre era in pellegrinaggio alla Mecca con la sua famiglia.

Questo aveva dato molto fastidio ai musulmani conservatori; ma nonostante si fosse scusata, ora si trova nei guai.

Quando alcuni Paesi usciranno dal MedioEvo?

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Ex ladri d’appartamento danno consigli su come evitare una visita dei “colleghi”

Un ex corriere racconta alcuni aneddoti divertenti del suo mestiere