in

Le inquietanti bambole della casa infestata

Un viaggio nella casa rimasta come se ci abitasse sempre qualcuno

detox

Tra le tante case che vantano la triste nomea di essere infestate oggi ve ne mostriamo una vicino Leicester, rimasta vuota dal 2015, cioè dalla morte del proprietario, e da allora abbandonata a se stessa e molto, molto inquietante.

Fuori banale, dentro paranormale

(Image: Triangle News)

All’esterno la casa, che pare fosse abitata da un maggiore dell’esercito, appare assolutamente normale, ma addentrandoci all’interno ecco che le cose cambiano, come hanno mostrato gli “esploratori urbani” e come riporta il Mirror, che ha pubblicato il servizio corredato da foto:

detoxing

Si suppone che sia infestata ed è per questo che nessuno si è trasferito. Sorprendentemente nel 2018 c’erano degli affittuari che presumibilmente se ne sono andati nel bel mezzo della notte secondo i vicini perché c’erano delle cose spaventose in corso. Apparentemente nessun agente immobiliare la vuole perché non può venderla. È anche piena di beni. È molto inquietante, il fatto che tutti i vestiti siano stati lasciati è piuttosto strano.

Infatti la prima cosa che balza all’occhio visitando le varie stanze è la presenza di oggetti di uso quotidiano che sembrano essere stati lasciati lì da qualcuno che sta per tornare da un momento all’altro.

(Image: Triangle News)

A cominciare dal bagno, sul cui lavandino si trovano bottiglie e flaconi di medicinali che danno l’idea di essere stati appena usati; passando per le varie camere da letto dove sono ancora presenti libri, mobili e persino un elegante copriletto.

(Image: Triangle News)

Le strane bambole

Ma in mezzo a tutto l’arredamento comprensivo di moquette, carta da parati e lampade, la cosa più strana probabilmente sono delle vecchie bambole allineate sulla mensola di un caminetto, nude, sporche, che sembrano fare la guardia e seguire con lo sguardo chi si trova a passare da quella stanza.

(Image: Triangle News)

Come mai tutto nella casa sembra congelato in un preciso momento non si sa, come non si capisce perché sembra sia stato tutto abbandonato così, improvvisamente.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’incredibile parco divertimenti grande quanto 19 campi da calcio

Cosa portano per pranzo da casa i bambini delle scuole elementari