in

La foresta nella quale al posto degli alberi ci sono peni giganti

E toccarli e abbracciarli pare porti fortuna

detox

Le dimensioni contano? Forse no, ma per evitare fraintendimenti c’è un posto in questo pazzo mondo dove si può scegliere quella che sarà la dimensione del partner. Non ci credete? Le donne (e gli uomini) possono recarsi nella Traitep Dream Forest, in Thailandia, e abbracciare il pene che preferiscono.

Non solo alberi

Avete letto bene. In questa foresta nella città di Khon Kaen al posto degli alberi ci sono degli enormi peni, o almeno delle statue che li rappresentano, che si possono abbracciare per esprimere un desiderio come recita il cartello all’ingresso: “Qualunque sia il pene che abbracci, avrai un partner di quelle dimensioni”.

detoxing

L’idea è venuta per via di una leggenda, il racconto popolare di una divinità di nome Lahone a cui piaceva molestare sessualmente le persone e per punirla è stata smembrata. Il suo fallo è quindi destinato ad essere oggetto di scherno.

Il proprietario del Parco, Tritep Sahakhan, dice: “Ed è per questo che il suo pene viene messo qui, per essere umiliato pubblicamente”

Una delle visitatici, riporta il DailyStar, ha scherzato:

Penso che le statue siano un po’ sciocche e non sono sicura che funzionino, quindi sono venuta qui solo per divertirmi a guardarle e fare una foto. Le ho abbracciate ed espresso un desiderio, nel caso funzionasse, quindi spero di trovare un bell’uomo che sia anche ricco.

Strano? Beh, pare che le sculture falliche facciano parte della tradizione thailandese e della cultura buddista da centinaia di anni.

Connessione spirituale

Tritep infatti conferma: “Le donne hanno trovato il parco piuttosto divertente, ma c’è una seria connessione spirituale con i falli in cui molte persone credono ancora.”

Pare che persino nei mercati vendano sculture in legno rappresentanti genitali maschili da tenere nelle case, nei negozi o nelle automobili poiché porterebbero fortuna e forza.

Esiste persino un santuario dedicato al pene, il Chao Mae Tuptim, dedicato alla dea che aiuterebbe la fertilità femminile e alla quale le donne si rivolgono con offerte varie tra cui appunto delle sculture a forma fallica.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Gatto furbetto va a mangiare e riposare a casa dei vicini all’insaputa della proprietaria che si preoccupa per la sua inappetenza

Quando si accorge che la sua bambina ha la stessa malattia la sua vita cambia