in

La figlia di 4 anni ha i pidocchi, le dà fuoco

La sconvolgente storia di Charity

detox

I genitori possono sbagliare, si sa, è un ruolo che si impara sul campo con l’esperienza, ma ci sono alcuni errori che hanno poco a che fare con l’inesperienza e molto con la vera idiozia, come quando non si riflette abbastanza sulle conseguenze delle proprie azioni.

Il problema di Charity

Ne sa qualcosa Charity Sutter, una bella ragazza di 21 anni che vive nel Michigan e che ha raccontato la sua storia al Sun affermando che non riesce ancora oggi a perdonare ciò che la mamma le ha fatto quando di anni ne aveva appena 4.

detoxing

La ragazza ha riportato una sua esperienza che fa rabbrividire. In pratica quando era molto piccola ha avuto, come capita a molti, i pidocchi, che la madre non riusciva a debellare:

Mamma era disperata. Non potevamo permetterci di continuare a spendere soldi per trattamenti costosi che non funzionavano e lei non sapeva cosa fare. Non sto dicendo che sia stata colpa di nessuno, ma era sicuramente un circolo vizioso di bambini che si avvicinavano troppo e si passavano i pidocchi dall’uno all’altro.

Quindi l’ideona, su suggerimento della nonna: “Ha detto a mamma che un tempo usavano il cherosene per curare i pidocchi e che funzionava meglio di qualsiasi cosa avesse provato.”

Dopo aver cosparso sua figlia di benzina la donna è andata a cucinare.

Siamo scesi e lei ha iniziato a cucinare la cena sui fornelli. Sono andata a parlarle ma stava fumando una sigaretta e la cenere mi è caduta sui capelli. Accoppiato al cherosene e stando in piedi accanto a un fornello acceso, sono andata in fiamme come un falò.

Ricordo mia madre che urlava, ma stranamente non ricordo l’odore perché quasi tutto il mio corpo ha preso fuoco.

Le conseguenze

Il racconto di Charity si fa agghiacciante:

Mi sono ustionata tutto il viso, il collo, il braccio sinistro e parti della gamba sinistra. Avevo ustioni sulla schiena e i medici hanno detto che avevo ustioni di terzo grado su oltre il 60% del mio corpo.

Tanto che è stata messa in coma farmacologico un paio mesi per poterla curare; dopo una lunga riabilitazione è stata affidata al padre, e afferma:

Parte della mia guarigione è stata finalmente accettare che, anche se ho delle cicatrici, è quello che c’è dentro di me che conta e sapevo che avrei trovato qualcuno che ci credesse.

Questo qualcuno si chiama Jacob; Charity oggi sta studiando per diventare infermiera e non ha nessun rapporto con la madre.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Un commento

Per metà della sua vita è stata incinta, ma non è pentita

Ha capelli così lunghi che si riempiono di insetti e scarafaggi