in

Il Natale nel mondo: dallo zio che fa la cacca al demone che prende i bambini

Alcune bizzarre tradizioni degli altri Paesi

detox

Sta per arrivare nelle nostre case Babbo Natale con il suo bel faccione, vestito rosso e barba bianca; ma vi siete mai chiesti se è lo stesso in tutto il mondo? Porterà i regali a tutti, grandi e piccini, allo stesso modo? Troviamo in ogni Paese albero e presepe? Vediamo alcune tra le più bizzarre tradizioni natalizie nel mondo.

Non solo Babbo Natale

In catalogna ad esempio non c’è un babbo ma uno zio, lo Tió de Nadal  o Caga Tio, ovvero lo “zio che fa la cacca”, un simpatico ceppo di legno decorato con occhi, naso, una bocca con un grande sorriso, un berretto e una coperta per non fargli prendere freddo. I bambini gli daranno da mangiare dall’avvento al 24 dicembre, quando lo bastoneranno per fargli defecare i loro regali.

detoxing

 

E mentre noi ci rechiamo a Messa in gioiosa aspettativa, la sera della Vigilia, a Caracas, in Venezuela, nelle settimane che precedono il Natale, i fedeli si recano tutti i giorni alla Misa de Aguinaldo, la messa di prima mattina, con i pattini a rotelle. Tanto che molte strade vengono chiuse al traffico fino alle 8 del mattino per garantire la loro sicurezza.

Una tradizione in Svezia vede gran parte della popolazione riunita ogni anno alle 15:00 in punto della Vigilia davanti alla tv per guardare uno speciale televisivo della Walt Disney del 1958 “Da tutti noi a tutti voi”. Che in Svezia si chiama “Paperino e i suoi amici ti augurano un buon Natale”. Dal 1959, viene trasmesso senza interruzioni pubblicitarie sul principale canale televisivo pubblico svedese.

Macabro natale

Ma in alcuni Paesi il Natale è un po’ macabro; in Norvegia ad esempio si crede che il 24 circolino per le strade streghe e spiriti maligni. Per questo il 24 sera, prima di andare a letto, si nascondono tutte le scope, così da scoraggiare le streghe a rubarle per volare.

In Austria ci sono invece i Krampus, creature mostruose che hanno il compito di punire i bambini cattivi prima di Natale. La sera del 5 dicembre per le strade si trovano uomini travestiti con abiti di pelliccia, maschere di demoni e campanacci al collo i quali vanno alla ricerca dei bambini disobbedienti.

Infine mentre molti lasciano biscotti e latte per rifocillare Babbo Natale, in Portogallo durante la Consoada, la cena di Natale, in alcune famiglie vengono aggiunti posti a tavola destinati ai parenti defunti, e in alcune zone vengono lasciate anche delle briciole sul focolare per loro.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’ultima moda cinese: la testa perfettamente rotonda

Trovato un pesce con un parassita al posto della lingua