in

Il grande Jim Carrey presto al cinema dopo la grande depressione

Una nuova sfida per il protagonista di The Mask

detox

Uno degli attori comici più amati del cinema internazionale è l’incredibile Jim Carrey, che in tanti ruoli interpretati ha dato prova di una immensa bravura, oltre che di una delle facce più espressive mai viste prima.

Come non ricordarlo ad esempio in The Mask, dove le movenze del suo viso parevano non possibili per un essere umano. Ma anche in ruoli un po’ più seri, quasi drammatici, come The Truman Show, la sua interpretazione ha lasciato il segno.

detoxing

La nuova proposta

Ora 59enne ma sempre meraviglioso, Carrey potrebbe tornare presto al cinema ad appassionarci in un altro ruolo, sembra pronto infatti il suo debutto nel Marvel Cinematic Universe nel ruolo di Modok, cattivo dei fumetti nato nel 1967 come nemico di Capitan America.

Sebbene le voci siano solo all’inizio, potremmo vederlo prossimamente in azione già nella serie tv di Disney+ She-Hulk.

Siamo certi che in qualunque ruolo si cimenti, Carrey saprà mostrare la sua grandezza.

Ma come spesso accade, un grande attore comico nasconde un disagio o una depressione, un male esistenziale che a vederlo sembra incredibile. Eppure è così, o almeno lo è stato, anche per Jim.

A rivelarlo lui stesso qualche tempo fa in un’intervista a 60 Minutes.

La depressione

In quell’occasione l’attore aveva dichiarato:

Ho preso il Prozac per molto tempo Potrebbe avermi aiutato a uscire da un ingorgo per un po’, ma le persone ci restano per sempre. A un certo punto sono dovuto scendere perché mi sono reso conto che, sai, va tutto bene Ci sono picchi, ci sono valli. Ma sono tutti in qualche modo scolpiti e levigati, e ti sembra un basso livello di disperazione in cui vivi. Dove non ottieni alcuna risposta, ma stai vivendo bene. E puoi sorridere in ufficio. Sai? Ma è un basso livello di disperazione.

A quanto pare però le cose non sono cambiate dato che ancora poco tempo fa avrebbe ammesso:

Che tu possa ancora essere infelice è uno shock quando hai realizzato tutto ciò che hai sempre sognato e anche di più e poi ti rendi conto: ‘Mio Dio, non si tratta di questo.’

Insomma, nonostante la fama, il successo e i soldi, la felicità non è stata ancora raggiunta.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

La NNN challenge, nuova sfida di novembre

Spot pubblicitario ritirato perché il protagonista è un bimbo vestito da donna