in

Ha talmente tanti pidocchi che le camminano su viso e collo. Il video

ATTENZIONE, le immagini potrebbero essere disturbanti

detox

Tra i parassiti che gli esseri umani possono avere, a tutte le latitudini e senza distinzioni di ceto, possiamo annoverare certamente i pidocchi. Bene o male tutti ci sono passati almeno una volta nella vita, generalmente nel periodo della scuola, quando si è molto a contatto con altri ragazzi.

E avere i pidocchi non vuol dire essere sporchi, non lavarsi, no; può capitare a chiunque e passano da una testa all’altra per contatto diretto o per l’utilizzo di oggetti in comune.

detoxing

L’infestazione mai vista

Ma se in genere con l’utilizzo di specifici prodotti e shampoo è possibile eliminare ogni parassita che spesso nemmeno si vede, c’è stato il caso di una ragazzina talmente infestata da poter vedere a occhio nudo muoversi letteralmente i suoi capelli, e di cui una parrucchiera ha postato il video sul suo profilo.

Quello che si vede è incredibile, e possiamo solo rimanere senza parole dinanzi alla nonchalance mostrata dalla ragazzina che sembra non avvertire nessun fastidio nonostante le migliaia di insetti sulla sua testa. A noi viene prurito solo a guardare.

Tutto avviene a Sidney, in Australia, dove Rachel Maroun, esperta nel trattamento e cura delle infestazioni, si è trovata alle prese con questa 13enne, un caso di una gravità mai vista prima.

Come riporta il DailyMail ha affermato:

Penso che ci fossero più pidocchi che ciocche di capelli sulla sua testa. Non c’era più spazio tra i suoi capelli, quindi stavano strisciando sul suo viso e bevendo sangue dal suo viso.

(Immagine: Jam Press Vid/@trashywashyy)

Salviamo i lunghi capelli

Ma se in altri casi la soluzione più efficace sarebbe stata di tagliare tutto, con la ragazzina Rachel ha deciso di salvarle la chioma fluente e lunga. Per debellare la parassitosi ci sono voluti 3 appuntamenti per un totale di 8 ore.

C’è da sottolineare che:

Rachel ha tenuto a chiarire che il caso della ragazza non aveva a che fare con la negligenza, ma che aveva bisogni speciali e non poteva “comunicare che aveva i pidocchi fino a molto tempo dopo”.

Siamo contenti che alla fine la ragazzina sia stata liberata e sia potuta tornare alla normalità.

Scritto da Nunzia G.

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

L’incredibile illusione ottica creata da un tatuatore

Va nuda in banca per protestare contro le tasse sul conto corrente